Il 7 giugno, a conclusione dell’anno scolastico, una mattina di festa tra canti, musica e messaggi di solidarietà presso  la scuola primaria del Centro La Nostra Famiglia - Istituto Comprensivo Casale di Brindisi: insegnanti e bambini hanno accolto i genitori e la cittadinanza con un concerto e hanno mostrato le attività svolte nell'anno scolastico, tra didattica, cura e riabilitazione.

Tanti genitori, amici, operatori ma soprattutto tanti ragazzi il 2 luglio hanno partecipato e animato la festa di fine anno presso la sede di Castiglione Olona. È stata una serata allegra e gioiosa, iniziata con la celebrazione della Santa Messa e proseguita con una pizzata in compagnia. Ma il vero fulcro dell'evento è stato lo spettacolo teatrale “La spada nella roccia”: protagonisti i ragazzi, mentre la regia e la scenografia erano delle giovanissime educatrici.

Basta mettere insieme bambini e ragazzi simpatici e pieni di talenti, una sezione dell’associazione genitori molto vivace, un team di terapisti ed educatori profondamente motivati, sole e frutta quanto basta, emulsionare tutto insieme… ed ecco la ricetta per una festa estiva perfettamente riuscita! Da alcuni anni a Vicenza, grazie alla collaborazione tra il personale del Centro di Riabilitazione e l’Associazione Genitori è nata una bella tradizione di feste, momenti preziosi di condivisione, creatività e inclusione durante i quali vengono ospitati bambini, parenti e amici come una grande famiglia.

Il 9 giugno festa anche al Centro di Sesto San Giovanni. Un pomeriggio di giochi per i bambini e allegria con il coro Artist Academy dei ragazzi de La Nostra Famiglia di Mandello. La festa si è conclusa con una cena a cui hanno partecipato 180 amici.

Grande successo il 9 giugno 2018 per la cena solidale di Endine Gaiano: il laboratorio si è trasformato in un ristorante, con  numerosi camerieri all’opera, contraddistinti da una maglietta stampata per l’occasione e tavole addobbate in modo festoso e colorato, abbellite da decorazioni e fiori. Accolti dalle note musicali di un amico alpino, hanno partecipato alla serata 80 invitati tra familiari, Alpini, volontari e tanti amici. Agli ospiti, affiancati dagli operatori, è stato affidato il delicato compito del servizio ai tavoli che hanno svolto con grande maestria e impegno.